Demea Eventi Culturali

 845 total views,  19 views today

Demea Eventi Culturali

DIAMO VOCE AI LIBRI

Scrivere è viaggiare senza la seccatura dei bagagli.
(Emilio Salgari)

Gli Autori di Casa Demea Eventi Culturali

Da anni offriamo esperienze di confronto uniche ed emozionanti tra gli studenti e gli Autori. In questa pagina potrai trovare suddiviso in ordine alfabetico, un elenco dei maggiori Autori della cultura italiana e relative opere disponibili.

Come navigare al meglio la pagina? Ogni autore ha 2 o 3 tasti principali:
  • Scheda completa per entrare nella sezione dedicata all’autore e ai suoi lavori.
  • Biografia per saperne di più.
  • Gallery (se presente) per vedere le foto degli eventi svolti con l’autore selezionato.
  • Clicca sul libro per leggerne la trama

Buona Navigazione!

Sfoglia e condividi il nostro catalogo online!

Carmine Abate

Carmine Abate
Testi disponibili:

Gigliola Alvisi

Gigliola Alvisi
Testi disponibili:

Piero Angela

Piero Angela
Testi disponibili:

Christian Antonini

Christian Antonini
Testi disponibili:

Viola Ardone

Viola Ardone
Testi disponibili:

Daniele Aristarco

Daniele Aristarco
Testi disponibili:

Ritanna Armeni

Ritanna Armeni
Testi disponibili:

Stefania Auci

Stefania Auci
Testi disponibili:

Luca Azzolini

Luca Azzolini
Testi disponibili:

Carlo Barbieri

Carlo Barbieri
Testi disponibili:

Nicoletta Bortolotti

Nicoletta Bortolotti
Testi disponibili:

Reno Brandoni

Reno Brandoni
Testi disponibili:

Cristiano Caccamo

Cristiano Caccamo
Testi disponibili:

Felice Cavallaro

Felice Cavallaro
Testi disponibili:

Loretta Cavaricci

Loretta Cavaricci
Testi disponibili:

Katja Centomo

Katja Centomo
Testi disponibili:

Pascale Chapaux-Morelli & Eugenio Murrali

Pascale Chapaux-Morelli, Eugenio Murrali
Testi disponibili:

Antonella Cilento

Antonella Cilento
Testi disponibili:

Gabriele Clima

Gabriele Clima
Testi disponibili:

Gherardo Colombo

Gherardo Colombo
Testi disponibili:

David Conati

David Conati
Testi disponibili:

Annalisa Cuzzocrea

Annalisa Cuzzocrea
Testi disponibili:

Francesco D'Adamo

Francesco D'Adamo
Testi disponibili:

Alessandro D'Avenia

Alessandro D'Avenia
Testi disponibili:

Daniela Dawan

Daniela Dawan
Testi disponibili:

Vichi De Marchi

Vichi De Marchi
Testi disponibili:

Angelo Deiana

Angelo Deiana
Testi disponibili:

Ornella Della Libera

Ornella Della Libera
Testi disponibili:

Donatella Di Cesare

Donatella Di Cesare
Testi disponibili:

Paolo Di Paolo

Paolo Di Paolo
Testi disponibili:

Eliselle

Eliselle
Testi disponibili:

Adrian Fartade

Adrian Fartade
Testi disponibili:

Maria Antonietta Ferraloro

Maria Antonietta Ferraloro
Testi disponibili:

Antonio Ferrara

Antonio Ferrara
Testi disponibili:

Catena Fiorello Galeano

Catena Fiorello
Testi disponibili:

Ugo Foa

Ugo Foà
Testi disponibili:

Antonio Galdo

Antonio Galdo
Testi disponibili:

Fabio Geda

Fabio Geda
Testi disponibili:

Angela Iantosca

Angela Iantosca
Testi disponibili:

Luigi La Rosa

Luigi La Rosa
Testi disponibili:

Lia Levi

Lia Levi
Testi disponibili:

Massimiliano Maiucchi

Massimiliano Maiucchi
Testi disponibili:

Dacia Maraini

Dacia Maraini
Testi disponibili:

Guido Marangoni

Guido Marangoni
Testi disponibili:

Fabio Marchese Ragona

Fabio Marchese Ragona
Testi disponibili:

Cristina Marconi

Cristina Marconi
Testi disponibili:

Massimo Maugeri

Mssimo Maugeri
Testi disponibili:

Federico Moccia

Federico Moccia
Testi disponibili:

Ludovica Nasti

Ludovica Nasti
Testi disponibili:

Riccardo Nencini

Riccardo Nencini
Testi disponibili:

Daniele Nicastro

Daniele Nicastro
Testi disponibili:

Marilù Oliva

Marilù Oliva
Testi disponibili:

Daniela Palumbo

Daniela Palumbo
Testi disponibili:

Adriana Pannitteri

Adriana Pannitteri
Testi disponibili:

Giusi Parisi

Giusi Parisi
Testi disponibili:

Sandra Petrignani

Sandra Petrignani
Testi disponibili:

Annamaria Piccione

Annamaria Piccione
Testi disponibili:

Rosella Postorino

Rosella Postorino
Testi disponibili:

Tea Ranno

Tea Ranno
Testi disponibili:

Sergio Rossi

Sergio Rossi
Testi disponibili:

Mirella Serri

Mirella Serri
Testi disponibili:

Lia Tagliacozzo

Lia Tagliacozzo
Testi disponibili:

Cinzia Tani

Cinzia Tani
Testi disponibili:

Nadia Terranova

Nadia Terranova
Testi disponibili:

Roberto Tiraboschi

Roberto Tiraboschi
Testi disponibili:
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER
Entra a far parte della casa di Demea Eventi Culturali!

Carmine Abate

Carmine Abate è di origine albanese ma è nato in un paese calabrese.  Ora vive tra la Germania, il Trentino e la regione d’origine. Ha esordito come narratore nel 1991 con II ballo tondo, che è stato tradotto anche in Germania e in Albania. Ripubblicato nel 2000 da Fazi, ha vinto il premio Arge-Alp. Nel 1999 con La moto di Scanderbeg ha avuto un grande successo di critica e di pubblico, al quale sono seguiti altri romanzi, Tra due mari, La festa del ritorno, (finalista al Premio Campiello), II mosaico del tempo grande, Vivere per addizione e altri viaggi, Gli anni veloci, La collina del vento, Il bacio del pane, Il banchetto di nozze e altri sapori, Le rughe del sorriso.

Gigliola Alvisi

Si è scoperta narratrice per caso ha dichiarato in un'intervista al Giornale di Vicenza. Fondamentale l'incontro con l'editrice e insegnante di sostegno Cristina Ceola, che ha pubblicato un suo libro sulla dislessia dal titolo Volano sempre via, firmato assieme a Maurizio Furini e ripreso in forma di spettacolo da Theama Teatro di Vicenza. Un'ulteriore svolta nella sua carriera è stata la pubblicazione del romanzo Non sono una bambola!: questo racconto di formazione conquista migliaia di giovani lettori, aggiudicandosi tra i tanti il Premio Selezione Bancarellino 2011. L'anno seguente è uscito un altro romanzo, Sono solo mia, seguito da due libri per ragazzi animati da una forte vocazione civile – Ilaria Alpi. La ragazza che voleva raccontare l'inferno e Giacomo Matteotti. Una morte annunciata – da Piccolissimo me, insignito del Premio Battello a Vapore 2015, Troppo piccola per dire sì e Betta suona qui!. Nel 2019 ha pubblicato Una rivoluzione di carta. Oltre a scrivere romanzi per ragazzi, organizza corsi di scrittura creativa nelle scuole.

Piero Angela

Scrittore, giornalista e divulgatore scientifico italiano. Nasce a Torino il 22 dicembre 1928. Figlio del medico e antifascista Carlo Angela, Piero negli anni '50 entra in Rai come cronista e collaboratore del Giornale Radio. Dal 1955 al 1968 è corrispondente del Telegiornale, prima a Parigi e poi a Bruxelles. Con il giornalista Andrea Barbato presenta la prima edizione del TeleGiornale delle 13.30. Nel 1976 Piero Angela è il primo conduttore del TG2. Tra le sue opere, edite da Mondadori, si ricordano: Ti amerò per sempre (2005), Energia - La sfida del secolo (2006), Perché dobbiamo fare più figli (2008), A cosa serve la politica? (2011) e Viaggio dentro la mente (2014). Per la sua attività gli sono state conferite nove lauree honoris causa.

Christian Antonini

Nel corso della sua vita ha svolto differenti lavori e professioni, tutti legati all'ambito della parola e della comunicazione. È stato recensore e traduttore di videogiochi, addetto alle pubbliche relazioni e redattore per periodici da edicola di differente tipologia. Appassionato di letteratura, film e fumetti insieme a Vito Di Domenico, nel 2010, ha fondato la rivista narrativa digitale “Altrisogni”, che ha co-curato fino al 2015. Nel suo primo romanzo, “Legame Doppio” , si è lasciato ispirare da un’altra delle sue grandi passioni: la storia. Nel 2016 ha fatto il suo esordio ufficiale nel mondo della narrativa per ragazzi con il romanzo “Fuorigioco a Berlino” (Giunti), che ha vinto il Premio Selezione Bancarellino 2017 e il Premio Nazionale Il Gigante delle Langhe (categoria Infanzia). È del 2019 il romanzo sempre per Giunti editore dal titolo "Una lettera coi codini", finalista alla 20ma edizione del Premio Letteratura per ragazzi G. Arpino, classificato secondo alla 40ma edizione del Premio Letteratura Ragazzi città di Centro.

Viola Ardone

Viola Ardone (Napoli 1974) è laureata in Lettere e ha lavorato per alcuni anni nell’editoria. Autrice di varie pubblicazioni, insegna latino e italiano nei licei. Fra i suoi romanzi ricordiamo: La ricetta del cuore in subbuglio (2013) e Una rivoluzione sentimentale (2016) entrambi editi da Salani. Nel 2019 pubblica con Einaudi Il treno dei bambini.

Daniele Aristarco

Nato a Napoli nel 1977, è autore di racconti e saggi divulgativi rivolti ai ragazzi, pubblicati sia in Italia sia in Francia. Ha insegnato lettere nella scuola media, per poi dedicarsi ai libri per ragazzi e alla scrittura per il cinema e la radio. Tra i suoi libri ricordiamo: Shakespeare in shorts. Dieci storie di William Shakespeare (Einaudi Ragazzi, 2016), eletto libro del mese di settembre 2016 dai radioascoltatori della trasmissione "Fahrenheit" di Radio 3; Io dico no! Storie di eroica disobbedienza (Einaudi Ragazzi, 2017), inserito nel "White Ravens" 2017 della Internationale Jugendbibliothek di Monaco; Così è Pirandello (se vi pare). I personaggi e le storie di Luigi Pirandello (Einaudi Ragazzi, 2017); Io dico sì! Storie di sfide e di futuro (Einaudi Ragazzi, 2018), Lettere a una dodicenne sul fascismo di ieri e di oggi (Einaudi Ragazzi, 2019), Io vengo da. Corale di voci straniere (Einaudi Ragazzi, 2019).

Ritanna Armeni

Ritanna Armeni è giornalista e scrittrice. Ha lavorato come caporedattrice al periodico «Noi donne», poi a «il manifesto» e nella redazione di «l’Unità», a «Rinascita» e, ancora, opinionista sul quotidiano «Il Riformista». Nel 1998 è diventata portavoce dell'allora segretario di Rifondazione Comunista ed ex Presidente della Camera dei Deputati, Fausto Bertinotti, del quale ha curato, con Rina Gagliardi, il volume Devi augurarti che la strada sia lunga (Ponte alle Grazie 2009). È stata per tre anni conduttrice di "Otto e mezzo" insieme a Giuliano Ferrara. Ha pubblicato Di questo amore non si deve sapere (Ponte alle Grazie 2015), vincitore del Premio Comisso. Tra gli altri suoi titoli usciti sempre con Ponte alle Grazie: La colpa delle donne (2006), Prime donne. Perché in politica non c'è spazio per il secondo sesso (2008), Una donna può tutto. 1941: volano le Streghe della notte (2018). Mara. Una donna del Novecento (2020).

Stefania Auci

Stefania Auci è una scrittrice e insegnante di sostegno. Tra i suoi libri ricordiamo: Florence (Baldini + Castoldi, 2015) e La cattiva scuola (Tlön, 2017) scritto con l’amica e collega Francesca Maccani.
Nel 2019 esce per Nord I leoni di Sicilia. La saga dei Florio. Per scriverlo l’autrice ha condotto numerose ricerche: ha setacciato le biblioteche, ha letto tutte le cronache giornalistiche dell’epoca, ha esplorato i possedimenti dei Florio e ha raccolto con puntiglio i fili della Storia che si dipanano tra abiti, canzoni, lettere, bottiglie, gioielli, barche, statue. E una realtà culturale che ha lasciato il segno non solo in Sicilia.

Luca Azzolini

Luca Azzolini è nato a Ostiglia (Mantova) nel 1983, e si è laureato in Storia dell’Arte a Verona. Ha iniziato a scrivere fin da giovanissimo e oggi lavora come scrittore, editor e ghostwriter. Ha collaborato con diverse testate giornalistiche, organizzato laboratori nelle scuole e rassegne letterarie. È autore di numerosi romanzi per ragazzi che sono stati tradotti in diversi Paesi, fra cui i dieci volumi della Saga di Aurion, la serie Volley Star dedicata alla pallavolo, e il ciclo di avventure di Mark Mission. Nel catalogo Einaudi Ragazzi ha pubblicato La strada più pericolosa del mondo, Adriano Olivetti, l’industriale del popolo, Bambini per gioco, Don Ciotti, un’anima Libera.

Carlo Barbieri

Carlo Barbieri, siciliano, scrittore «tardivo» come tanti suoi conterranei, ha vissuto a Teheran e a Il Cairo, e adesso risiede a Roma. È autore di gialli e racconti premiati in manifestazioni di prestigio come lo Scerbanenco@Lignano, Giallo Garda, Metropoli di Torino. Per Einaudi Ragazzi ha scritto Dieci piccoli gialli.

Nicoletta Bortolotti

Nata in Svizzera nel 1967, è scrittrice, ghost writer e redattrice editoriale. A volte scrive in treno, la sua «casa-mobile», perché è pendolare. Ha pubblicato con le maggiori case editrici italiane. Per Einaudi Ragazzi ha scritto In piedi nella neve, vincitore del Premio «Il Gigante delle Langhe» e del «Premio Letteratura Ragazzi» della Fondazione Cassa di Risparmio di Cento, Oskar Schindler, il Giusto e La bugia che salvò il mondo. Collabora da diversi anni come redattrice, copy editor e autrice presso Mondadori. Incontra studenti nelle scuole di tutta Italia.

Reno Brandoni

Negli anni ’80 ha collaborato con i più importanti chitarristi dell’epoca come Stefan Grossman, John Renbourn, Duck Baker, Dave Van Ronk. La sua attività concertistica lo ha visto esibirsi con questi musicisti nei più grandi teatri italiani. Nel 2000 ha fondato il sito web “fingerpicking.net”, che ha incontrato il favore di migliaia di chitarristi. Ha pubblicato i cd: Bluesando (1984), Zingarom (2005), Yelda (2006), in duo con Giorgio Cordini, Anema e Corde (2008) , Indifeso (2017). Ha pubblicato con “Happy Grass Music” i libri “La chitarra di Giovanni Unterberger in Tablatura” e “Chitarristi Italiani la loro musica le loro idee” e per Antropros ha curato le trascrizioni del libro di Andrea Carpi “Il manuale di chitarra folk”. Con fingerpicking.net ha pubblicato i libri “Open Tuning Basics” e “Come suonare la chitarra Fingerpicking”, ha curato la collana “Classic” ovvero la trascrizione dei manuali di chitarra classica in tablatura. In collaborazione con le Edizioni Curci ha realizzato “Il re del Blues”, libro per bambini con i disegni di Chiara di Vivona. E’ ideatore della serie di chitarre per fingerpicking “Effedot” e ha fondato la rivista specializzata “Chitarra Acustica”. Attualmente la sua attività musicale si divide tra concerti e iniziative editoriali.

Cristiano Caccamo

Cristiano Caccamo è diplomato al Centro Sperimentale di Cinematografia. Nel 2014 esordisce al cinema con il film “Cenere”. Il debutto televisivo arriva nel 2015 con le serie “Questo è il mio paese”, “Il Paradiso delle signore”, “Che Dio ci aiuti” e “Don Matteo”. Nel 2018 è protagonista di “Puoi baciare lo sposo” e nel 2020 del reality di Amazon “Celebrity Hunted” e del film “Sotto il Sole di Riccione” per Netflix. Ha oltre 900mila follower su Instagram (@cristianocaccamo) e “Chiedimi la luna” è il suo primo romanzo.

Felice Cavallaro

Felice Cavallaro è nato nel 1949 in provincia di Agrigento, ma ha vissuto i primi cinque anni a Racalmuto, il paese di Leonardo Sciascia. È l’ideatore della Strada degli Scrittori e il fondatore dell’associazione Strada degli Scrittori. Giornalista del «Corriere della Sera», da venti anni segue fatti e misfatti di mafia. Ha collaborato con il giornale «L’Ora», l’Agenzia Italia e con la Rai in Sicilia. Ha lavorato prima al «Giornale di Sicilia» e poi al «Corriere della Sera».

Loretta Cavaricci

Loretta Cavaricci, nata a Roma nel 1972, è giornalista professionista. Lavora per i telegiornali Rai dal 1996, per oltre vent’anni al Tg2, attualmente a RaiNews24. Si occupa di cultura e spettacoli, e cura in particolare gli approfondimenti sull’editoria. È diplomata in giornalismo medico-scientifico all’Università di Roma Tor Vergata. Ha pubblicato tra gli altri insieme a Elena Anticoli de Curtis A Napoli con Totò (Perrone, 2018).

Katja Centomo

Narratrice transmediale, vive tra Roma e la Valle d’Aosta ed è alla guida dello studio editoriale Red Whale, che da sedici anni cura contenuti e servizi nel settore del fumetto, dell’animazione e della narrativa per ragazzi, utilizzando mezzi diversi della comunicazione per raccontare storie, creare personaggi e universi narrativi. Nell’ultimo periodo si sta dedicando sempre di più alla narrativa in qualità di autrice: per Einaudi Ragazzi ha pubblicato Tilly Duc – Il segreto della Casa dei Tetti Blu (2015) e La strada per Pont Gun (2017), due romanzi in cui, unendo la passione per il ghost-fantasy all’amore per la montagna, ha trovato la sua cifra stilistica. Sempre per Einaudi ha pubblicato nel 2018 Franca Viola. La ragazza che disse no. Nel campo dei fumetti è una delle autrici della serie per ragazzi Monster Allergy.

Pascale Chapaux-Morelli

Psicologa, è autrice di libri su temi di società e psicologia, tra i quali la manipolazione affettiva. Insegna Psicologia sociale all'Università di Parigi.

Eugenio Murrali​

è giornalista e autore di libri, tra cui, con Dacia Maraini e con prefazione di Dario Fo, Il sogno del teatro. Cronaca di una passione (Bur, 2013). Insieme a Chapaux-Morelli collabora per offrire risposte concrete al lettore.

Antonella Cilento

Scrittrice e giornalista, ha creato il Laboratorio Lalinescritta nel 1993, tra i primissimi in Italia a proporre l'insegnamento della scrittura creativa. Nel maggio 2019 è uscito il suo ultimo libro Non leggerai (Giunti), romanzo che hai inaugurato la collana Young Adult “Arya”, che segue a Morfisa o L'acqua che dorme (Mondadori 2018). Con Lisario o il piacere infinito delle donne (Mondadori 2014) è stata finalista del Premio Strega 2014, e vincitrice del Premio Boccaccio 2014 (libro tradotto in Spagna, Francia, Germania, Corea, Lituania, Finlandia).

Gabriele Clima

Scrittore e illustratore per bambini e ragazzi, è membro dell’ICWA, Associazione Italiana Scrittori per Ragazzi. È autore di molti libri per l’infanzia, albi illustrati e romanzi per ragazzi, concentrandosi soprattutto sui temi della diversità, dell’intercultura e dell’integrazione. Organizza incontri e laboratori nelle scuole di tutta Italia per bambini, ragazzi e adulti sulla lettura, la scrittura e la poesia. I suoi libri sono stati tradotti in diverse lingue, fra cui inglese, francese, tedesco, danese, spagnolo, polacco, arabo, cinese, giapponese e russo. Tra i suoi libri si ricorda Black Boys (Feltrinelli, 2020).

Gherardo Colombo

Gherardo Colombo per oltre trent’anni ha fatto il magistrato presso il Tribunale, la Procura della Repubblica di Milano e la Corte di Cassazione, contribuendo ad alcune inchieste celebri, dalla Loggia P2 a Mani pulite, dal delitto Ambrosoli al processo IMI-SIR. Nel 2007 ha lasciato la magistratura e da allora si dedica alla riflessione pubblica sulla giustizia, con i ragazzi delle scuole e tramite il suo sito www.sulleregole.it.

David Conati

David Conati è un autore e compositore veneto che ha lavorato con Tito Schipa Jr. Gino & Michele, Oscar Prudente, Mogol. Collabora come traduttore con le principali agenzie teatrali nazionali e ha scritto oltre cento testi teatrali. Ha pubblicato saggi, filastrocche, romanzi, canzoni, manuali educativi, guide didattiche per diversi editori, tra cui il gruppo Editoriale Raffaello, Melamusic, Edizioni Paoline. Dal 2000 si occupa di laboratori di scrittura creativa e teatro con gli alunni delle scuole Primaria e Secondaria.

Annalisa Cuzzocrea

Annalisa Cuzzocrea è una giornalista, nata a Reggio Calabria nel 1974. Laureata a Roma in Lingue e letterature straniere con una tesi su George Orwell e Arthur Koestler, ha seguito poi la scuola di giornalismo a Urbino. Ha iniziato la sua carriera di giornalista a Repubblica.it e Radio Capital (come corrispondente parlamentare) per passare a Repubblica Tv (come conduttrice e autrice insieme a Paolo Garimberti e Massimo Giannini) e approdare infine, nel 2011, sulle pagine di la Repubblica, dove scrive di politica. Si è occupata in particolare dell’ascesa del Movimento 5 Stelle, ma anche del caso Lusi, di finanziamento pubblico ai partiti e di riforme istituzionali. Attualmente segue il governo gialloverde e le sue vicissitudini.

Francesco D'Adamo

Nato nel 1949 a Milano, dove vive e lavora, è scrittore, giornalista e insegnante, è stato tra i primi, agli inizi degli anni ’90, a percorrere la strada del noir all’italiana. Nel 1999 ha esordito nella narrativa per ragazzi col romanzo Lupo Omega, finalista ai premi «Cassa di Risparmio di Cento», «Città di Penne» e «Castello» di Sanguinetto. Il suo romanzo Storia di Iqbal, «Premio Cento 2002», tradotto e pubblicato negli Stati Uniti, nel 2004 è stato segnalato dall’American Library Association come libro «raccomandato e degno di nota», e ha avuto il «Premio Christopher Awards (USA)». Nel 2019 esce il libro Jhonny il seminatore, un libro contro tutte le guerre.

Alessandro D'Avenia

Scrittore, insegnante e sceneggiatore. Frequenta il Liceo Classico a Palermo, dove ha come insegnante di Religione padre Pino Puglisi, dal quale sarà profondamente influenzato (e alla cui figura dedicherà il suo romanzo Ciò che inferno non è).
Il suo romanzo d'esordio è Bianca come il latte, rossa come il sangue (Mondadori, 2010), da cui viene tratto l'omonimo film prodotto da Rai Cinema, alla cui sceneggiatura partecipa in prima persona. I suoi romanzi sono tradotti in più di venti paesi, e il 6 dicembre 2012 ha ricevuto il Premio Internazionale padre Pino Puglisi per «l’impegno mostrato a favore dei giovani».

Daniela Dawan

Daniela Dawan è nata a Tripoli (Libia), dove è vissuta fino all’età di dieci anni. Costretta a fuggire con la famiglia per gli eventi drammatici che avvennero in Libia durante la Guerra dei sei giorni (giugno 1967), approda in Italia. Già avvocato penalista, è ora Consigliere della Suprema Corte di cassazione “per meriti insigni”. È vissuta a Milano, Bruxelles, New York. La sua attività attuale si svolge prevalentemente tra Milano e Roma.
Ha esordito nella narrativa con numerosi racconti e con il romanzo Non dite che col tempo si dimentica (Marsilio Editori, 2010).

Vichi De Marchi

Vichi De Marchi è nata a Venezia e vive a Roma. È giornalista e scrittrice. Ha lavorato per un’agenzia delle Nazioni Unite viaggiando in posti lontani per incontrare tanta gente intrappolata dalla fame o dalla guerra. La sua passione è scrivere ispirandosi a storie vere. Con i suoi libri ha vinto prestigiosi premi nazionali ed è stata inclusa nella cinquina finalsita della prima edizione del Premio Strega Ragazzi e Ragazze. Per Einaudi Ragazzi ha scritto Maestri di strada.

Angelo Deiana

Angelo Deiana vive a Viterbo. È laureato in Filologia moderna e insegna materie letterarie. È responsabile del programma di Caffeina Festival e dell’Emporio Letterario di Pienza, nonché organizzatore e membro di giuria del Certame nazionale Cardarelliano e del Premio Letterario Corrado Alvaro-Libero Bigiaretti. È responsabile della comunicazione e della redazione della rivista letteraria Passaporto Nansen. Ha frequentato la scuola di scrittura creativa Molly Bloom. Nel 2019 esce per L’Erudita il suo primo romanzo, A Diosa. La leggenda di Nenè.

Ornella Della Libera

Poliziotta/scrittrice. Ha arrestato Boss, trafficanti internazionali di droga, stanato latitanti, risolto omicidi. È stata coinvolta in conflitti a fuoco restando miracolosamente illesa.
Ha mandato pedofili in galera e per questa sua attitudine alla tutela delle donne e dei minori a rischio, sono venuti ad intervistarla persino dalla Germania. Potrebbe sembrare una persona rude, ma questo ufficiale della polizia giudiziaria nasconde un lato misteriosamente insolito: scrive canzoni, poesie, libri, programmi radiofonici, sceneggiature. I suoi libri editi da Rizzoli hanno vinto diversi premi letterari tra cui l' Elsa Morante, presieduto da Dacia Maraini. Gira nelle scuole d' Italia parlando ai giovani per spiegare come difendersi da bulli, violenze, emarginazioni, droghe, pericoli in rete.
13 casi per un' agente speciale, prima edito da Fabbri e poi Rizzoli con numerose e fortunate ristampe, avrá a breve un nuovo libro che sará il seguito delle avventure di Blondie, amata protagonista di carta stampata, investigatrice ficcanaso. Florian del cassonetto, bestseller Rizzoli, uscito anche come inserto del Corriere della Sera insieme a grandi nomi della letteratura mondiale, affronta con delicatezza il tema dell' affido familiare ai single, l" abbandono dei neonati, la xenofobia e l' integrazione sociale e culturale delle etnie extracomunitarie in Italia.

Donatella Di Cesare

Filosofa, ha studiato alla Sapienza di Roma e all’università di Tubingen. È stata l’ultima allieva di Hans-Georg Gadamer. Dal 2001 è professore ordinario al dipartimento di Filosofia della Sapienza, dove ha insegnato prima Filosofia del linguaggio e poi Filosofia teoretica. Autrice di vari saggi e articoli, studia il tema del linguaggio e quello del comprendere, concentrando il suo interesse sulla filosofia ebraica e sulla condizione umana dell’esilio.

Paolo Di Paolo

Scrittore italiano. Nel 2003 entra in finale al Premio Italo Calvino per l'inedito, con i racconti "Nuovi cieli, nuove carte". Ha pubblicato libri-intervista con scrittori italiani come Antonio Debenedetti, Raffaele La Capria e Dacia Maraini. È autore di Ogni viaggio è un romanzo. Libri, partenze, arrivi (2007), Raccontami la notte in cui sono nato (2008). Ha lavorato anche per la televisione e per il teatro: "Il respiro leggero dell'Abruzzo" (2001), scritto per Franca Valeri; "L'innocenza dei postini", messo in scena al Napoli Teatro Festival Italia 2010. Nel 2011 pubblica Dove eravate tutti (Feltrinelli, vincitore del premio Mondello, Superpremio Vittorini e finalista al premio Zocca Giovani), nel 2012 nella collana di ebook "Zoom" Feltrinelli La miracolosa stranezza di essere vivi. Nel 2013 con Mandami tanta vita (Feltrinelli), è finalista al Premio Strega 2013. Nel 2016 pubblica con Einaudi Tempo senza scelte e con Feltrinelli Una storia quasi solo d'amore. Nel 2019 sempre per Feltrinelli esce Lontano dagli occhi.

Eliselle

Eliselle nasce a Modena nel 1978. Si dedica a studi classici e si laurea in Storia Medievale, una materia abbastanza inusuale ma affascinante, in particolare in Storia delle Università, con una tesi su un incunabolo inedito del 1492. Ha all'attivo un Corso di Specializzazione Intensiva in Diritto della Comunicazione, dove ha approfondito il diritto privato della comunicazione, con particolare riguardo a quella giornalistica, pubblicitaria e internet.

Frequenta internet e la rete dal 1999, una grande fonte di ispirazione, dove attraverso varie esperienze e collaborazioni con portali e periodici on-line è diventata una praticante di comunicazione multimediale.

In passato ha coordinato un portale tutto suo in rete, Delirio.NET, per occuparsi di attualità, cinema, musica, libri, interviste ad autori, artisti e scrittori, delirio dal mondo, eros, fotografia.

Nel 2007 è entrata nella rosa delle nomination per il Premio Speciale Blog di DONNAèWEB ed è stata una delle Finaliste candidate a vincere il premio DONNAèWEB 2007.

Autrice eclettica, sia nel racconto che nel romanzo ha sperimentato diversi generi letterari tra loro: il chick lit con Laureande sull'orlo di una crisi di nervi (FF Editore), Fidanzato in affitto (Newton Compton), Le avventure di una Kitty addicted (LeggerEditore) e Amori a tempo determinato (Sperling & Kupfer), il noir con Nel paese delle ragazze suicide (Coniglio), La Fame (Miraviglia) e Fiabe dall’inferno (Meme) lo young adult con Ecstasy Love (Eumeswil Edizioni, con la preziosa prefazione di Matteo B. Bianchi), lo storico con Francigena – Novellario a.D. 1107 (FF Editore, ripubblicato con la goWare in una nuova edizione ampliata) e Il romanzo di Matilda (Meridiano Zero). la guida scanzonata Centouno modi per diventare bella milionaria e stronza (Newton Compton). Ha coordinato corsi di scrittura creativa, organizzato eventi e rassegne letterarie, ideato concorsi fotografici legati ai libri e continua a scrivere.

Adrian Fartade

Adrian Fartade (Bacau, Romania, 1987), laureato in Storia e Filosofia presso l’Università degli Studi di Siena, si occupa di storia dell’astronomia. Divulgatore scientifico, da qualche anno racconta in forma accessibile le più recenti scoperte in campo astronomico dei ricercatori delle università di tutto il mondo sulla pagina Facebook e sul canale YouTube link4universe. Spesso ospite in radio, in televisione ha partecipato a tre serie della trasmissione C’è spazio in tv su Tv2000. Attore, tiene monologhi sull’esplorazione spaziale in planetari, scuole e teatri in giro per l’Italia.
Per Rizzoli ha pubblicato A piedi nudi su Marte (2018) e Su Nettuno piovono diamanti (2019).

Maria Antonietta Ferraloro

Insegna nella scuola secondaria di I grado. È dottore di ricerca in Storia della cultura e cultore della materia in Letteratura italiana. Viene considerata tra gli studiosi più originali e raffinati di Tomasi. Le sue ricerche le hanno permesso di ricostruire un periodo poco noto della vita dello scrittore e di “scoprire” un nuovo luogo gattopardiano: il borgo di Ficarra. Al Principe ha dedicato: Tomasi di Lampedusa e i luoghi del Gattopardo (2014), finalista al Premio “Città di Castello” e al Premio “Brancati”; L’opera-orologio. Saggi sul Gattopardo (2017); ed è tra i curatori del volume Intinerai siciliani. Topografie dell’anima sulle tracce di Tomasi di Lampedusa (2017). Per i giovani lettori ha scritto il saggio narrativo Il Gattopardo raccontato a mia figlia (2017), adottato in numerose scuole. Nel biennio 2017/2018, insieme con Fulvia Toscano, dir. artistico di Naxoslegge, ha ideato e promosso il Progetto itinerante In viaggio con Tomasi, nato per celebrare due importanti anniversari lampedusiani, e che ha visto la partecipazione di saggisti, scrittori, artisti, intellettuali di rilievo. Svolge un’intensa attività di studio, ricerca e promozione culturale. Si occupa della formazione degli insegnanti di Lettere. Collabora con il Disum dell’Università di Catania; «Focus Scuola» e Rizzoli Education.

Antonio Ferrara

Vive a Novara, dove ha lavorato come educatore in una comunità alloggio. È scrittore, illustratore e formatore. È convinto che scrittura, lettura e illustrazione costituiscano un dirompente e proficuo mezzo per fare educazione sentimentale, prevenzione del disagio. Un modo speciale per imparare a nominare e a condividere le emozioni. Ha ricevuto diversi premi, tra i quali il «Premio Andersen», nel 2012 per il miglior libro oltre i 15 anni con Ero cattivo (San Paolo) e nel 2015 come illustratore. Nel 2017 è tra i vincitori del «Premio Letteratura Ragazzi» della Fondazione Cassa di Risparmio di Cento con Il fiume è un campo di pallone (Bacchilega). Con Edizioni EL / Einaudi Ragazzi ha pubblicato diversi libri tra cui: Certi fiori stanno all’ombra (2012), 80 miglia (2015), Bestie (2016), Il grande Gatsby (2016), Casa Lampedusa (2017), Pusher (2017), vincitore del 61° Premio Bancarellino, Vivavoce (2018) e Sulla soglia del bosco (2019).

Catena Fiorello Galeano

Scrittrice, autrice televisiva, conduttrice televisiva e sorella dello showman Rosario e dell'attore Giuseppe Fiorello, ha collaborato all'elaborazione di testi per numerosi programmi, come Festivalbar nelle edizioni 1997/1998, Buona Domenica nello stesso periodo e a vari programmi radiofonici, tutti legati alla presenza nel cast del fratello Rosario. Nel 2005 è autrice e conduttrice di Nati senza camicia su Rai 3. Nel 2006 è autrice e conduttrice di Blog - reazione a catena su Rai 2 e collabora, inoltre, con giornali nazionali. Nel 2009 ha condotto il programma "L'isola del Gusto" andato in onda su Alice, coadiuvata dall'attrice Alessandra Costanzo, programma che ha ripreso nel 2011. Nel 2013 pubblica Dacci oggi il nostro pane quotidiano, un libro sulla vita familiare dell'autrice in cui spiccano le ricette di cucina povera della madre, inserite per descrivere, anche attraverso l'arte culinaria, l'ambiente della sua casa. Nel 2018 con il romanzo Picciridda vince il Premio Elsa Morante Ragazzi (ex aequo con Aldo Cazzullo). Da Picciridda è stato tratto l'omonimo film, per la regia di Paolo Licata, presentato alla 65ª edizione del Taormina Film Fest.

Ugo Foa

Ugo Foà è nato nel 1928 a Napoli. Ha lavorato per oltre vent’anni alla Sisal e poi nel 1968 è entrato nel campo delle assicurazioni. Dopo Napoli, ha vissuto a Torino, Palermo, dal 1980 a Roma. Ha militato nella fila del Pci, è stato vicesegretario nazionale del sindacato nazionale Agenti di assicurazione e assessore alla Cultura nel Comune di Radicofani nel Senese. Dal 1990 fa parte dell’Associazione “Progetto memoria” e porta la sua testimonianza sulla persecuzione razziale in tutta Italia.

Antonio Galdo

Giornalista e scrittore, ha pubblicato per Einaudi Fabbriche (2007), il romanzo della fabbrica italiana. Per molti anni si è occupato nei suoi libri degli sprechi, denunciando fatti e misfatti della vita pubblica, da Ospedale Italia a Guai a chi li tocca fino a Saranno potenti? In Non sprecare (Einaudi, 2008) ci racconta lo spreco peggiore: quello che ognuno di noi coltiva nell'indifferenza e nell'egoismo. E ci porta a scoprire uomini e donne straordinari: quelli che non sprecano.

Fabio Geda

Fabio Geda si è occupato per anni di disagio giovanile, esperienza che ha spesso riversato nei suoi libri. Ha scritto su «Linus» e su «La Stampa» circa i temi del crescere e dell'educare. Collabora stabilmente con la Scuola Holden, il Circolo dei Lettori di Torino e la Fondazione per il Libro, la Musica e la Cultura. Esordisce nel 2007 con Per il resto del viaggio ho sparato agli indiani; segue L'esatta sequenza dei gesti (2008) e Nel mare ci sono i coccodrilli (2010) che ha avuto uno straordinario successo sia in Italia che all'estero. Nel 2011 esce L'estate alla fine del secolo, mentre del 2014 è Se la vita che salvi è la tua (Einaudi). Nel 2015 esce il primo volume della serie per ragazzi Berlin (Mondadori) scritta insieme con Marco Magnone, del 2017 Anime scalze (Einaudi). Nel 2019 pubblica per Einaudi Una domenica.

Angela Iantosca

Giornalista e scrittrice, collabora con diverse testate. Ha pubblicato due saggi-inchiesta: Onora la madre. Storie di ‘ndrangheta al femminile (Rubbettino, 2013) e Bambini a metà. I figli della ‘ndrangheta (Giulio Perrone editore, 2015), con il quale è stata finalista del Premio Piersanti Mattarella 2016 e vincitrice del Premio Speciale Onlus Memoria nel Cuore. È stata insignita inoltre del Premio Nazionale Olmo 2016. Dal 2014 è ambasciatrice del Telefono Rosa Frosinone.

Luigi La Rosa

Luigi La Rosa, nato a Messina nel 1974, giornalista e scrittore, ultimamente si divide tra l'Italia e Parigi. Docente di scrittura creativa, per Rizzoli-Bur ha curato i volumi Pensieri di Natale, Pensieri erotici, L’anno che verrà e L’alfabeto dell’amore. Un suo racconto è nell’antologia Quel che c’è tra di noi - storie d’amore omosessuale (Manni). È autore di Solo a Parigi e non altrove – una guida sentimentale e Quel nome è amore – itinerari d’artista a Parigi, editi entrambi da Ad est dell'equatore. Per Touring Club ha curato la sezione letteraria e artistica dell’ultima guida verde di Parigi. L'uomo senza inverno è una biografia romanzata di Gustave Caillebotte, geniale e controverso pittore francese dell’Ottocento e mecenate lungimirante dell'Impressionismo.

Lia Levi

Scrittrice e giornalista, Lia Levi è autrice di molti libri per adulti e ragazzi per i quali ha ricevuto diversi premi. Ha fondato e diretto per trent'anni «Shalom», il mensile della comunità ebraica. La sua produzione letteraria è vasta e ha vinto numerosi premi. Tra i suoi libri: per le edizioni e/o Una bambina e basta (Premio Elsa Morante opera prima, 1994), Quasi un'estate (1998), Se va via il re (1996), e per Mondadori Ogni giorno di tua vita (1997), Una valle piena di stelle (1997), Da quando sono tornata (1998), Cecilia va alla guerra (2000), Maddalena resta a casa (2000), La gomma magica (2000), Che cos'è l'antisemitismo (2001), ll segreto della casa sul cortile. Roma 1943-1944 (2001), Il sole cerca moglie (2001), il racconto La portinaia Apollonia (Orecchio acerbo), che racconta le persecuzioni contro gli ebrei attraverso gli occhi di un bambino. Con L'albergo della magnolia (e/o, 2001 e 2004) ha vinto il Premio Moravia; con La sposa gentile (e/o) il Premio Alghero Donna e il Premio Via Po. Sempre per e/o esce nel 2015 Il braccialetto, (Premio speciale della giuria Rapallo Carige, Premio Adei Wizo); nel 2016 Tutti i giorni di tua vita e nel 2018 Questa sera è già domani. Per Orecchio Acerbo nel 2016 è uscito Giovanna e i suoi re (con Simone Tonucci), e per Piemme Una famiglia formato extralarge. Per HarperCollins Italia nel 2019 pubblica L'anima ciliegia.

Massimiliano Maiucchi

Massimiliano Maiucchi in arte Jully, nasce a Roma il 23 Settembre del 1968. Dal 1990 inizia la sua esperienza lavorativa come clown, animatore ed artista di strada che lo porta ad elaborare un linguaggio comico e ricco di rime e di giochi di parole.

Nel 1994 è un socio-fondatore dell’associazione il Flauto Magico con la quale approda al Teatro Verde di Roma. Nel 1998 scrive la sua prima filastrocca e da allora non si è mai fermato, arrivando a scriverne  1556! Nei suoi spettacoli la drammatizzazione delle filastrocche  è accompagnata da libroni pop – up, guanti animati, oggetti e pupazzi e intervallata da giocolerie, magie comiche, favole e canzoni da mimare formando un repertorio  applicabile in qualsiasi situazione: piazza, scuola o teatro che sia.

Dacia Maraini

Dacia Maraini è autrice di romanzi, racconti, opere teatrali, poesie e saggi, tradotti in oltre venti paesi. La madre, Topazia, era pittrice e apparteneva a un’antica famiglia siciliana; il padre, Fosco Maraini, era un etnologo che, vinta una borsa di studio, nel 1938 trasferisce la famiglia in Giappone per portare avanti uno studio sugli Hainu, una popolazione in via di estinzione stanziata nell’Hokkaido. Ma nel 1943 il governo giapponese, in base al patto d'alleanza cha ha stipulato con Italia e Germania, chiede ai coniugi Maraini di firmare l’adesione alla Repubblica di Salò, e poiché i due rifiutano, vengono internati insieme alle tre figlie in un campo di concentramento a Tokyo, dove patirono la fame. Nella sua collezione di poesie Mangiami pure, del 1978, la futura scrittrice racconterà delle atroci privazioni e sofferenze di quegli anni. Rientrata in Italia, la famiglia Maraini si trasferisce in Sicilia. Quando Dacia diventa maggiorenne decide di andare a vivere a Roma con il padre, dove si mantiene come archivista, segretaria e giornalista, e comincia a collaborare con diverse testate quali «Paragone», «Nuovi Argomenti», «Il Mondo». Nel 1962 pubblica il suo primo romanzo, La vacanza, cui seguono l'anno successivo L’etica del malessere (con cui ottiene il Premio Internazionale degli Editori Formentor) e A memoria (1967). Comincia ad occuparsi anche di teatro fondando, insieme ad altri scrittori, il Teatro del Porcospino, in cui si rappresentano solo novità italiane: Gadda, Moravia, Tornabuoni... Lei stessa dal 1965 scriverà molti testi teatrali.  A Roma incontra Alberto Moravia, che nel 1962 lascerà la moglie e scrittrice Elsa Morante per lei. Nel 1973 fonda, con Lù Leone, Francesca Pansa, Maricla Boggio e altre, il Teatro della Maddalena, gestito e diretto solamente da donne. Il teatro, infatti, è sempre per Dacia Maraini anche un luogo per informare il pubblico di specifici problemi sociali e politici. I grandi temi sociali, la vita delle donne, i problemi dell'infanzia sono ancora al centro delle sue opere.

Guido Marangoni

Guido Marangoni nasce a Padova, in uno dei solstizi d'estate più caldi degli anni 70, sposato con Daniela e padre di Marta, Francesca ed Anna, quest’ultima con quel famoso cromosoma in più che tanto spaventa.
Ingegnere in informatica, si specializza nello sviluppo di app, nella sicurezza informatica e la tutela dei minori on-line facendo conferenze e incontrando nelle scuole studenti, insegnanti e genitori. Coltiva la passione per la musica, il teatro, la scrittura e le Sacre Scritture. Nel 2007 mette da parte la balbuzie e decide di salire sul palcoscenico portando in scena lo spettacolo comico "punti di viSta - Spunti di vita" da lui scritto ed interpretato. Da quel giorno porta i suoi spettacoli nei teatri e collabora anche con il laboratorio artistico Zelig di Milano. Nel 2015 è stato speaker ufficiale al TEDx con il suo talk "La potenza della fragilità" e apre la pagina Facebook "Buone notizie secondo Anna" con più di 50mila follower e milioni di visualizzazioni. Nel 2017 pubblica il suo primo libro "Anna che sorride alla pioggia" con Sperling & Kupfer vincitore del "Premio selezione Bancarella 2018" e nel 2018 è nuovamente speaker al TEDx con un nuovo talk "La fragilità nell'imbarazzo nasconde una nuova speranza".

Fabio Marchese Ragona

Giornalista professionista, è vaticanista del Gruppo Mediaset, dove lavora dal 2008. Conduce ogni domenica su Tgcom24 la rubrica Stanze Vaticane e cura un omonimo blog sul sito web Tgcom24.it. Dal 2013 segue le vicende d’Oltretevere anche per il quotidiano Il Giornale. È autore del documentario su Giovanni Paolo II, Il sorriso di Karol, vincitore di premi e riconoscimenti. Ha scritto: Potere Vaticano (Edizioni Il Giornale, 2016), Tutti gli uomini di Francesco (Edizioni San Paolo, 2018) e Il Caso Marcinkus – Il banchiere di Dio e la lotta di Papa Francesco alle finanze maledette (Chiarelettere, 2018).

Cristina Marconi

Cristina Marconi è nata a Roma, vive a Londra da dieci anni e di mestiere scrive per i giornali. Si è laureata in filosofia alla Normale di Pisa. Con il suo primo romanzo, Città irreale (Ponte alle Grazie, 2019, Candidato al premio Strega) ha avuto vari riconoscimenti.

Massimo Maugeri

Massimo Maugeri collabora con le pagine culturali di magazine e quotidiani. Ha ideato e gestisce Letteratitudine (in rete dal 2006), blog letterario d’autore del Gruppo L’Espresso nonché uno dei più noti e seguiti blog letterari italiani, integrato dal quotidiano culturale online LetteratitudineNews. Dal 2009 cura e conduce una fortunata trasmissione radiofonica culturale di libri e letteratura che ha lo stesso nome del blog, incrociando la propria voce con quella dei più noti scrittori italiani e internazionali. Ha pubblicato romanzi, racconti e saggi, tra cui il romanzo Trinacria Park (Premio Vittorini). Tra i vari riconoscimenti ricevuti: Premio Addamo, Premio Martoglio, Premio Più a Sud di Tunisi, Premio Internazionale Sicilia “Il Paladino”, Premio Elmo, Premio Promotori della Lettura e del Libro, Premio Letterario “Tito Mascali”.

Federico Moccia

Figlio di Giuseppe Moccia, conosciuto come Pipolo, sceneggiatore con Castellano di innumerevoli film e poi regista di grandi successi della commedia all'italiana degli anni Settanta e Ottanta. Il film del padre "Attila flagello di Dio" segna anche l'esordio nel mondo del cinema di Federico, che vi partecipa, appena diciannovenne, come aiuto regista.
Dopo un esordio come regista passato inosservato, diventa sceneggiatore e regista televisivo. Lavora a lungo per la televisione, scrivendo i testi di alcune trasmissioni di successo. Scrive nel 1992 il suo primo libro, "Tre metri sopra il cielo", ma non trova un editore che lo pubblichi, così lo stampa a sue spese per un piccolo editore. Le poche copie distribuite vengono fotocopiate dai ragazzi e inizia così il successo.
Nel 2004 il libro è pubblicato da Feltrinelli ed esce anche il film tratto dal romanzo. Con questo titolo vince numerosi premi e il romanzo viene venduto in tutti i Paesi d'Europa, in Giappone e in Brasile. Altri successi, altri film. Nel 2007 esce "Scusa ma ti chiamo amore" edito da Rizzoli, da cui è tratto un film per la regia dello stesso Moccia. Nel 2008 esce "Amore 14", nel 2009 "Scusa ma ti voglio sposare" e nel 2011 "L'uomo che non voleva amare". I suoi libri sono tradotti in oltre quindici Paesi. Nel 2013 è uscito "Quell'attimo di felicità" (Mondadori) e nel 2020 Semplicemente amami (Nord).

Ludovica Nasti

Ludovica Nasti è nata a Pozzuoli 12 anni fa (il 26 settembre 2006), va a scuola, ama il calcio (gioca con il “Napoli Dream Team” come attaccante e centrocampista) e l’hip hop, ha due miti, il Napoli ovviamente, e Sophia Loren. Avrebbe voluto fare la ballerina o la calciatrice invece dopo L’amica geniale ha deciso: farà l’attrice – aveva già partecipato al programma su FoxLife Quattro mamme. Ludovica – con un passato da modella, nonostante la sua giovane età – ha due fratelli più grandi, uno di 23, l’altro di 26 anni, un papà e una mamma che le stanno sempre accanto e la supportano.
Ludovica Nasti è l’attrice che per mesi ha vestito i panni di Lila, una delle due protagoniste assieme a Elisa Del Genio, di L’amica geniale, la serie tv di Saverio Costanzo realizzata insieme alla HBO. Ludovica, per gli amici Ludo, è una che buca lo schermo, che ti prende grazie a quello spirito istrionico che la contraddistingue. Non è un caso infatti se Laura Muccino, responsabile dei Casting, ha detto, in più di un’intervista, che la ragazzina li ha folgorati fin dal primo momento.

Riccardo Nencini

Riccardo Nencini è un politico, storico, scrittore, è vice ministro del Governo Renzi.
Nel 2004 ha ricevuto dall’Università di Leicester (Regno Unito) la laurea ad honorem in Lettere. È autore dei saggi Corrotti e corruttori (Shakespeare and Company Florentia, 1993), Il trionfo del trasformismo (Loggia de’ Lanzi, 1996), Il giallo e il rosa (Giunti, 1998), dei romanzi storici La battaglia. Guelfi e Ghibellini a Campaldino nel sabato di San Barnaba (Polistampa, 2001-2006) e L’Imperfetto Assoluto (Pagliai, 2009-2010) e del fortunato memoriale Oriana Fallaci. Morirò in piedi (Polistampa, 2007-2008). Ha collaborato, assieme a Emiliano Gucci, Sandro Veronesi, Marco Vichi e altri, alla stesura di Decameron 2013 (Felici, 2013). Finalista del Premio Acqui Storia e del Premio Scanno, gli è stato assegnato, come ideatore del Dizionario della Libertà, il premio letterario internazionale Il Molinello (2007). Ha collaborato con l’Istituto Internazionale del Restauro e con la Fondazione Spadolini Nuova Antologia nel dipartimento di formazione dei docenti di storia.

Daniele Nicastro

Daniele Nicastro vive a Moretta, un piccolo paese della provincia di Cuneo dove scrive di tutto: romanzi, cartoline, messaggi in bottiglia e frasi sui muri. Ha cominciato a raccontare storie da ragazzo, a sua madre, ogni volta che tornava tardi senza avvisare. Col tempo ne ha fatto un mestiere. Si è cimentato nei generi più diversi, ma sempre con una particolare attenzione ai temi della crescita. Con Einaudi Ragazzi ha pubblicato Grande (premio selezione Bancarellino), Khalifa, un immigrato da medaglia, Stalker, Il furto del secolo; per Paoline Editoriale Io, Chiara e la luna.

Marilù Oliva

Marilù Oliva, nata a Bologna, è scrittrice, saggista e docente di lettere. Per Solferino è uscita "L'Odissea raccontata da Penelope, Circe, Calipso e le altre", una riscrittura in chiave femminile molto fedele al poema omerico. Con HarperCollins ha pubblicato Le spose sepolte (2018), inaugurando l'avvincente saga della poliziotta Micol Medici, connotata da una mente scientifica ma dotata di un talento: di notte fa dei sogni, cui dà una spiegazione razionale, che le rivelano dettagli preziosi per le indagini. Nel 2019 è uscito Musica sull'abisso. L'autrice ha scritto altri romanzi a sfondo giallo e noir, indagando sui lati oscuri della nostra società e sulle categorie più esposte, da lei definitive "non protette". Nel 2019 ha co-curato per Zanichelli un'antologia sui Promessi Sposi. Da sempre si occupa di questioni di genere e di attualità, ha realizzato inoltre due antologie patrocinate da Telefono Rosa. Collabora con diverse riviste ed è caporedattrice del blog letterario Libroguerriero.

Daniela Palumbo

Daniela Palumbo è nata a Roma, vive a Milano.
Giornalista, scrittrice di letteratura per l'infanzia e l'adolescenza. Lavora nella redazione del mensile di strada, Scarp de' Tenis, di Caritas Ambrosiana.
Daniela scrive di uomini e donne, di ragazze e ragazzi, di bambini e bambine. Spesso racconta temi difficili, nella ricerca della bellezza. Non c'è contraddizione: in tutte le storie difficili gli esseri umani manifestano (anche) la Bellezza. Quella che cambia la prospettiva e modifica lo sguardo. Ha pubblicato con gli editori San Paolo, Giunti, Piemme, Mondadori, Paoline, Electa-Young Mondadori, Einaudi Ragazzi, Coccole Books, Terra Santa.
Ha vinto il Premio Battello a Vapore Piemme 2010, con il libro Le valigie di Auschwitz. Nel 2015 ha scritto un libro con la senatrice Liliana Segre, Fino a quando la mia stella brillerà. Fra i premi vinti ricordiamo Il Gigante delle Langhe, Giovanni Arpino, Laura Orvieto, Minerva, Le terre del Magnifico, il premio catalano Atrapallibres, premio Sanguinetto città di Castello, Premio Galdus, Chiave di Lettura. I suoi libri sono tradotti in Cina, Argentina, Spagna, Colombia, Turchia, Corea, Cile, Messico, Perù, Polonia, Brasile.
Daniela è su Facebook su twitter è @danielapalumb10 - su instagram è vento_forte

Adriana Pannitteri

Giornalista,  lavora al tg1 Rai1 per il quale ha seguito come inviata i casi più scottanti di cronaca. Ha frequentato i corsi  della scuola di Perugia Rai per radiotelecronista. È laureata in scienza politiche con indirizzo politico-internazionale. Ha pubblicato  diversi libri di saggistica e giornalismo d’inchiesta, tra cui: Vite sospese, eutanasia un diritto?; La vita senza limiti con Beppino Englaro; La pazzia dimenticata, viaggio negli opg. Con il fotoreporter Giampiero Corelli ha pubblicato Il vento negli occhi (storie di donne soldato) e Tempi diversi (ritratti dalla clausura). Il suo primo romanzo Cronaca di un delitto annunciato, L’asino d’oro, 2017, è stato presentato in numerose rassegne, trasmissioni televisive e  istituti scolastici.

Giusi Parisi

Giusi Parisi insegna in un liceo di Palermo. È autrice di manuali di storia e geografia per la scuola secondaria di secondo grado editi da Arnoldo Mondadori. Nel 2012, con La Medusa Editrice, per la scuola secondaria di primo grado pubblica I promessi sposi, pagine scelte e nel 2009 cura l’apparato didattico di Mestieri e Gente d’altri tempi. Nello stesso anno compare un suo racconto, La storia di Gino il mocassino, in una raccolta di racconti per bambini, Il Raccontastorie, di Edigiò editore. Nel 2008 è vincitrice della IV edizione del concorso letterario nazionale di scrittura creativa Premio Circe - Sezione Narrativa.

Sandra Petrignani

Vive tra Roma e la campagna umbra. Ha scritto il libro di viaggio Ultima India; i racconti raccolti in Il catalogo dei giocattoli, Vecchi, Poche storie; i romanzi Dolorose considerazione del cuore, Navigazioni di Circe, Care presenze, Come fratello e sorella; le interviste Le signore della scrittura. Con La scrittrice abita qui, che è diventato anche un audiolibro letto dalla stessa autrice, è stata finalista al Premio Strega 2003.

Annamaria Piccione

Annamaria Piccione è autrice di numerosi libri per bambini e ragazzi. È particolarmente interessata ai temi sociali, quali l'immigrazione, l'accoglienza, la lotta contro la mafia. La maggior parte delle sue storie è ambientata in Sicilia. Nel 2019 pubblica con Mondadori I miti delle stelle.

Rosella Postorino

Ha esordito con il racconto In una capsula (Ragazze che dovresti conoscere), ha poi pubblicato alcuni racconti e un saggio di critica letteraria, Malati di intelligenza. Il suo primo romanzo, La stanza di sopra, uscito a febbraio 2007, è entrato nella rosa dei tredici finalisti del Premio Strega e ha vinto il Premio Rapallo Carige Opera Prima e il Premio Città di Santa Marinella. Collabora con le pagine romane del quotidiano «la Repubblica» e scrive su «Rolling Stone». Ha pubblicato inoltre L’estate che perdemmo Dio (Premio Benedetto Croce e Premio speciale della giuria Cesare De Lollis) e Il corpo docile (Premio Penne), la pièce teatrale Tu (non) sei il tuo lavoro, Il mare in salita e Le assaggiatrici.

Tea Ranno

Nata a Melilli, in provincia di Siracusa, nel 1963, dal 1995 vive a Roma. È laureata in giurisprudenza e si occupa di diritto e letteratura. Ha pubblicato per e/o i romanzi Cenere (2006, finalista ai premi Calvino e Berto, vincitore del premio Chianti) e In una lingua che non so più dire (2007). Nel 2012 per Mondadori esce La sposa vermiglia e nel 2014, sempre per Mondadori, Viola Fòscari. Nel 2018 per Frassinelli esce Sentimi e nel 2019 per Mondadori L'amarusanza.

Sergio Rossi

Sergio Rossi (Perugia, 1970) è un fisico che lavora nell’editoria sia come curatore di libri, sia come studioso, traduttore e storico del Fumetto. Scrive romanzi e racconti per ragazzi, libri di divulgazione scientifica e di storia del Fumetto. Come editor e traduttore, ha fatto pubblicare un numero imprecisato di libri a fumetti. Per la collana “Che Storia!” ha pubblicato Il Big Bang e la nascita dell’universo, per “Semplicemente eroi” Masao, l’Eroe di Fukushima.

Mirella Serri

È docente di Letteratura e giornalismo presso l’Università La Sapienza di Roma. Ha dedicato numerosi saggi ai maggiori scrittori contemporanei.
Ha pubblicato Carlo Dossi e il racconto; Storie di spie. Saggi sul Novecento in letteratura; ha partecipato ai volumi collettivi: Il Novecento delle italiane; Amorosi assassinii. Storie di violenze sulle donne. Ha curato il Doppio diario.1936-1943 di Giaime Pintor.
I suoi ultimi libri: Il breve viaggio. Giaime Pintor nella Weimar nazista (premio Capalbio e premio Salvatore Valitutti) e I redenti. Gli intellettuali che vissero due volte. 1938-1948, (premio letterario internazionale Isola d’Elba-Raffaello Brignetti, premio Alessandro Tassoni, premio Vladimir Nabokov, premio Ninfa Galatea-Lido dei Ciclopi).
Ha realizzato trasmissioni culturali per la tv. Collabora a L’espresso, La Stampa, Ttl, Corriere della Sera-Magazine.

Lia Tagliacozzo

Lia Tagliacozzo è nata nel 1964 a Roma, dove ha vissuto quasi sempre. Con lei vivono anche suo marito, i suoi due figli e i suoi due cani. Fin da quando era bambina ha desiderato scrivere e viaggiare. Esperta di cultura ebraica, scrive di storia, letteratura, attualità, identità e memoria. Ha lavorato nel settore culturale delle istituzioni ebraiche e presso giornali e televisioni con particolare riferimento all’ebraismo e alla Shoah e con una attenzione specifica alla divulgazione. Per questo, da anni, va in giro per le scuole di tutta Italia a raccontare le storie dei suoi libri. Ha scritto per adulti, bambini e adolescenti. Per Einaudi Ragazzi ha pubblicato Il mistero della buccia d’arancia: una storia di affetto, di vita e di memoria civile e La Shoah e il Giorno della Memoria.

Cinzia Tani

Autrice e conduttrice di programmi televisivi, tra cui FantasticaMente, Italia mia benché, La Rai @ la carte, Visioni private e Il caffè. Insegna Storia sociale del delitto alla facoltà di Sociologia dell'Università La Sapienza di Roma, e nel 2004 è stata nominata Cavaliere su iniziativa del Presidente della Repubblica Italiana Carlo Azeglio Ciampi. Ha pubblicato per Mondadori: Assassine (1998), Coppie assassine (1999), Nero di Londra (2001), Amori crudeli (2003), L'insonne (2005), Sole e ombra (2007, premio Selezione Campiello), Lo stupore del mondo (2009), Charleston (2010), Io sono un'assassina (2011), Il bacio della dionea (2012), Mia per sempre (2013), Il capolavoro (2017). Per Rizzoli ha pubblicato Donne pericolose. Passioni che hanno cambiato la storia (2016), Darei la vita. Grandi donne di grandi uomini (2017), Figli del segreto (2018) e Donne di spade (2019).

Nadia Terranova

Nadia Terranova è nata a Messina nel 1978 e vive a Roma. Ha scritto, per Einaudi, i romanzi Gli anni al contrario (2015; vincitore, fra gli altri, del Premio Bagutta Opera Prima e del The Bridge Book Award) e Addio fantasmi (2018; finalista al Premio Strega e vincitore dei premi Alassio Centolibri e Subiaco Città del Libro). È anche autrice di numerosi libri per ragazzi, da Bruno il bambino che imparò a volare (Orecchio Acerbo, 2012) a Omero è stato qui (Bompiani, 2019). È tradotta in Europa e negli Stati Uniti, e collabora con diverse testate, tra cui Repubblica e Foglio.

Roberto Tiraboschi

Nato a Bergamo, vive tra Roma e Venezia. Drammaturgo e sceneggiatore, ha scritto per diversi registi italiani, tra cui Liliana Cavani, Marco Pontecorvo e Silvio Soldini. Ha pubblicato i romanzi Sguardo 11 (Edizioni E/O, 2005); Sonno (Edizioni E/O, 2008), vincitore del Premio Nazionale di Narrativa Bergamo e del Premio Stresa di narrativa; La pietra per gli occhi. Venetia 1106 (Edizioni E/O, 2015). Nel 2015 esce un suo racconto nell'antologia Gente di Bergamo (Bolis Edizioni).